Nuovi arrivi aprile 2009


inquinamentoUn *manuale per l’analisi di sito e la valutazione del rischio di inquinamento / Massimo Civita, Adriano Zavatti. – Bologna : Pitagora, ©2006. – XVI, 367 p. : ill. ; 27 cm.

Collocazione: 31f/0064

Le realtà industriali sviluppatesi in Italia in un lungo periodo che va dalla prima industrializzazione del XIX secolo a quella del secondo dopoguerra, hanno spesso lasciato situazioni a forte impatto ambientale e sanitario, che vengono messe in luce soprattutto ora, a seguito dei processi di deindustrializzazione di vaste aree del Paese. Il ripristino ed il riuso di queste aree, spesso inserite nel tessuto urbano e altrimenti destinate alla marginalizzazione, con tutte le conseguenze immaginabili, significa investimenti di assoluto rilievo, con problematiche operative spesso complesse e pericolose. Si è imposta quindi la necessità di una serie di riferimenti tecnici e normativi per operatori ed amministrazioni, che stanno trovando, in questi anni, un loro equilibrio nella inalienabile dialettica tra garanzie di sicurezza, qualità dell’ambiente e dinamiche economiche, soprattutto in un contesto sociale e politico, nel quale l’opinione pubblica, sempre più sensibile e presente nei processi decisionali, gioca un ruolo determinante. Si è quindi alla ricerca di un quadro di riferimento ad elevato grado di affidabilità, pur dovendosi affidare, nella descrizione della realtà, a valutazioni statistiche e previsionali sempre soggette a margini più o meno grandi di errore, in ragione dei dati disponibili ed utilizzabili. Gli strumenti di analisi e valutazione, oggi a disposizione, consentono di affrontare il problema in modo razionale ed ampiamente soddisfacente, superando gli aspetti emozionali. L’analisi del sito e la valutazione del rischio sono finalmente entrate anche nella normativa italiana, come strumento a supporto delle decisioni, affiancando quindi i criteri numerici assoluti fino ad ora impiegati. Il ritardo con il quale tali strumenti sono entrati ed accettati nel nostro Paese consente, tuttavia, di avere a disposizione una gamma di tecniche, sviluppate da organismi e ricercatori europei e nordamericani, ampia e diversificata, adeguata ad affrontare le più varie situazioni, soprattutto in relazione alla disponibilità di informazioni, talora molto disomogenea. Il volume descrive, in modo analitico ed esaustivo, anche con applicazioni a casi reali, una gran parte delle tecniche più note e consolidate, mettendo in condizione anche i meno esperti di utilizzarle con semplicità. Indice: Introduzione. Il rischio d’inquinamento. Metodologie speditive di valutazione del rischio d’inquinamento delle acque sotterranee da parte di un centro di pericolo. Metodologie di valutazione approfondita del rischio d’inquinamento delle acque sotterranee da parte di un centro di pericolo. Metodo di valutazione del rischio d’inquinamento dell’intero macrosistema (atmosfera, suolo, acque) da parte di un centro di pericolo. Valutazione del rischio d’inquinamento dell’ambiente acquatico. Il rischio sanitario. Metodologia di valutazione del rischio d’inquinamento globale delle acque sotterranee. Metodologia di indagine sulle situazioni specifiche. Appendice A: Applicazione di sette metodi di valutazione del rischio di inquinamento ad uno stesso sito. Appendice B: Esempio di applicazione del metodo HRS. Appendice C: Esempio di applicazione del metodo RBCA. Appendice D: Esempio di applicazione del metodo di valutazione del rischio globale di inquinamento delle RIS. Riferimenti bibliografici.

Nuovi arrivi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: